Impresa emittente

Richiesta di adesione a Epic

INFORMATIVA PRE-CONTRATTUALE

(art. 36, Regolamento Intermediari emanato da Consob)


Sezione A - Informazioni su EPIC SIM S.p.A. e i suoi servizi


Denominazione sociale, indirizzo e recapiti dell'intermediario

EPIC SIM S.p.A.

Sede legale: Piazzale Cadorna 6 – 20123 Milano (MI)

Sede operativa: Foro Buonaparte 12, – 20121 Milano (MI)

Telefono 02.84258450 - Fax 02.84258480 - e-mail info@epic.it

Autorizzazioni

Iscritta al n. 287 dell'albo Sim di cui all'articolo 20 del d.lgs. 24 febbraio 1998 n. 58 con delibera n. 18733 del 18.12.2013.

EPIC SIM S.p.A. è autorizzata al servizio di ricezione e trasmissione di ordini, inclusa la mediazione, e al servizio di collocamento senza assunzione a fermo nè assunzione di garanzia nei confronti dell’emittente, il tutto senza detenzione, neanche temporanea, delle disponibilità liquide e degli strumenti finanziari della clientela e senza assunzione di rischi da parte della società stessa.

Ulteriori informazioni sull'autorità competente potranno essere rilevate tramite la consultazione del sito www.consob.it e/o richieste a CONSOB, 00198 ROMA Via G.B. Martini 3, tel. +39 06 84771 fax +39 06 8417707.

EPIC SIM S.p.A. è altresì sottoposta alla vigilanza di Banca d’Italia, 00184 Roma, Via Nazionale 91, tel. +39 06 47921– www.bancaditalia.it.

Lingue nelle quali è possibile comunicare

Italiano - inglese

I metodi di comunicazione utilizzabili con l’intermediario

Mediante la piattaforma, e-mail, telefono.

Sistema di indennizzo degli investitori o di garanzia dei depositi, con descrizione dei sistemi di copertura

Epic SIM S.p.A. aderisce al Fondo Nazionale di Garanzia che prevede l’indennizzo dei Clienti entro certi limiti di importo, per i crediti rappresentati da strumenti finanziari e/o da denaro connesso con operazioni di investimento, nei confronti di intermediari aderenti al Fondo, subordinatamente all'emissione del decreto che dispone la liquidazione coatta amministrativa: nel caso di fallimento, all’emissione della sentenza dichiarativa di fallimento; nel caso di concordato preventivo, alla sentenza di omologazione del concordato.

La modalità di presentazione di istanze di indennizzo, i limiti di importo richiesto e ogni altra informazione può essere rilevata con la consultazione del Regolamento del Fondo Nazionale di Garanzia (www.fondonazionaledigaranzia.it).

Servizi

EPIC SIM SpA presta il servizio di ricezione e trasmissione ordini, inclusa l’attività di mediazione, e il servizio di collocamento su strumenti finanziari emessi da piccole e medie imprese italiane.

I servizi sono prestati utilizzando una piattaforma digitale (www.epic.it) idonea a consentire l’incontro e lo scambio di informazioni fra investitori (privati o istituzionali) da un lato e le imprese emittenti dall’altro.

La piattaforma www.epic.it è una private investment community gestita da EPIC SIM SpA, che può concedere o rifiutare discrezionalmente l’adesione di un investitore. EPIC SIM SpA ha inoltre facoltà di fornire o rifiutare l’accesso alle diverse sezioni di www.epic.it senza che l’investitore nulla abbia a pretendere nei confronti di EPIC SIM SpA.

Assenza di offerta

Le informazioni e le opinioni espresse nella piattaforma www.epic.it non costituiscono una sollecitazione, una offerta o una raccomandazione per l'acquisto, la vendita o la disposizione di qualsiasi investimento, la partecipazione a qualsiasi altra transazione o la prestazione di consulenza.

Nessuno dei materiali contenuti nella Piattaforma intende costituire consulenza in materia di investimenti o in ambito giuridico, fiscale e di altra natura, né può rappresentare la base per decisioni d’investimento o in altro ambito. È opportuno rivolgersi a un consulente professionista prima di prendere qualsiasi decisione d’investimento.


Sezione B - Identificazione dei conflitti di interesse e politica di gestione


EPIC SIM S.p.A. adotta una politica di gestione dei conflitti di interesse, che identifica tali conflitti e le procedure che ne consentono la gestione.

In particolare EPIC SIM S.p.A. identifica nella funzione di Compliance la funzione preposta a verificare il rispetto della predetta politica, alla tenuta del c.d. Registro dei Conflitti – ove vengono indicati i potenziali conflitti oggetto di monitoraggio – ed al reporting al Consiglio di Amministrazione, ovvero all’organo con funzione di supervisione strategica.

Ove le misure adottate non siano sufficienti per assicurare, con ragionevole certezza, che il rischio di nuocere agli interessi dei clienti sia evitato, EPIC SIM S.p.A. informa chiaramente e per iscritto i clienti nelle opportune sedi contrattuali o con documentazione specifica, della natura e delle fonti dei conflitti affinché essi possano assumere una decisione informata sui servizi prestati, in considerazione del contesto in cui le situazioni di conflitto si manifestano.

EPIC SIM S.p.A. provvede a:

  • individuare, in relazione ai servizi di investimento e ai servizi accessori prestati, le circostanze che generano o potrebbero generare un conflitto di interesse idoneo a danneggiare in modo significativo gli interessi di uno o più clienti;
  • definire le procedure da seguire e le misure da adottare per gestire tali conflitti.

Ai fini dell’identificazione dei conflitti di interesse, EPIC SIM S.p.A. deve considerare se a seguito della prestazione di servizi, essa stessa, un soggetto rilevante o un soggetto avente con essi un legame di controllo, diretto o indiretto:

  1. possano realizzare un guadagno finanziario o evitare una perdita finanziaria, a danno del cliente;
  2. siano portatori di un interesse nel risultato del servizio prestato al cliente, distinto da quello del cliente medesimo;
  3. abbiano un incentivo a privilegiare gli interessi di clienti diversi da quello a cui il servizio è prestato;
  4. svolgano la medesima attività del cliente;
  5. ricevano o possano ricevere da una persona diversa dal cliente, in relazione con il servizio a questi prestato, un incentivo, sotto forma di denaro, beni o servizi, diverso dalle commissioni o dalle competenze normalmente percepite per tale servizio.

La politica di gestione dei conflitti adottata da EPIC SIM S.p.A. è tesa a garantire che i soggetti rilevanti impegnati in attività che implicano un conflitto di interesse svolgano tali attività con un grado di indipendenza appropriato, tenuto conto delle dimensioni e della attività svolta.

Il soggetto rilevante appartiene a una delle seguenti categorie:

  1. i componenti degli organi aziendali, soci che in funzione dell’entità della partecipazione detenuta possono trovarsi in una situazione di conflitto di interessi, dirigenti dell’intermediario;
  2. dipendenti dell’intermediario, nonché ogni altra persona fisica i cui servizi siano a disposizione e sotto il controllo dell’intermediario e che partecipino alla prestazione di servizi di investimento e all’esercizio di attività di investimento da parte del medesimo intermediario;
  3. persone fisiche che partecipino direttamente alla prestazione di servizi all’intermediario sulla base di un accordo di esternalizzazione avente per oggetto la prestazione di servizi di investimento e l’esercizio di attività di investimento da parte del medesimo intermediario.

EPIC SIM S.p.A. in particolare presidia i conflitti di interesse che possono verificarsi:

  • nell’ammissione degli aderenti (investitori ed emittenti) alla piattaforma: a puro titolo di esempio, un potenziale conflitto è il possibile interesse a predisporre condizioni economiche discriminatorie a soggetti potenzialmente sgraditi;
  • nella presentazione di un emittente e degli strumenti finanziari oggetti di mediazione: a puro titolo di esempio, un potenziale conflitto è il possibile interesse di un soggetto rilevante a negare l’accesso a determinati emittenti;
  • nella ricezione e trasmissione delle manifestazioni di interesse: a puro titolo di esempio, un potenziale conflitto è il potenziale legame tra la retribuzione di un soggetto rilevante e i risultati ottenuti grazie alle transazioni di un particolare cliente e/o gruppi di clienti.

Si fa rimando alla più complessiva Politica di gestione dei conflitti di interesse adottata da EPIC SIM S.p.A. per eventuali approfondimenti in merito ai presidi approntati per la gestione e la riduzione dei conflitti di interesse.


Sezione C - Informazione sugli strumenti finanziari e sui rischi


Questo documento non descrive tutti i rischi ed altri aspetti significativi riguardanti gli investimenti in strumenti finanziari ma ha la finalità di fornire alcune informazioni di base sui rischi connessi a tali investimenti e servizi.

Prima di effettuare un investimento in strumenti finanziari il cliente deve informarsi presso il proprio intermediario sulla natura e i rischi delle operazioni che si accinge a compiere.

Il Cliente deve concludere un'operazione solo se ha ben compreso la sua natura ed il grado di esposizione al rischio che essa comporta.

Oggetto del servizio di mediazione di EPIC SIM SpA sono gli strumenti finanziari (titoli di capitale e titoli di debito) emessi da piccole e medie imprese.

Titoli di capitale e titoli di debito

Occorre distinguere innanzitutto tra Titoli di capitale (i titoli più diffusi di tale categoria sono le azioni) e Titoli di debito (tra i più diffusi titoli di debito si ricordano le obbligazioni e i certificati di deposito), tenendo conto che:

  1. acquistando titoli di capitale si diviene soci della società emittente, partecipando per intero al rischio economico della medesima; chi investe in titoli azionari ha diritto a percepire annualmente il dividendo sugli utili conseguiti nel periodo di riferimento che l'assemblea dei soci deciderà di distribuire. L'assemblea dei soci può comunque stabilire di non distribuire alcun dividendo;
  2. acquistando titoli di debito si diviene finanziatori della società o degli enti che li hanno emessi e si ha diritto a percepire periodicamente gli interessi previsti dal regolamento dell'emissione e, alla scadenza, al rimborso del capitale prestato.

A parità di altre condizioni, un titolo di capitale è più rischioso di un titolo di debito, in quanto la remunerazione spettante a chi lo possiede è maggiormente legata all'andamento economico della società emittente. Il detentore di titoli di debito invece rischierà di non essere remunerato solo in caso di dissesto finanziario della società emittente.

Inoltre, in caso di fallimento della società emittente, i detentori di titoli di debito potranno partecipare, con gli altri creditori, alla suddivisione - che comunque si realizza in tempi solitamente molto lunghi - dei proventi derivanti dal realizzo delle attività della società, mentre è pressoché escluso che i detentori di titoli di capitale possano vedersi restituire una parte di quanto investito.

1) Rischio di variabilità del prezzo

Il prezzo di ciascun strumento finanziario dipende da numerose circostanze e può variare in modo più o meno accentuato a seconda della sua natura (titolo di capitale o titolo di debito).

1.1) Rischio specifico e rischio generico

Sia per i titoli di capitale che per i titoli di debito, il rischio può essere idealmente scomposto in due componenti: il rischio specifico ed il rischio generico (o sistematico). Il rischio specifico dipende dalle caratteristiche peculiari dell'emittente (vedi il successivo punto 1.2), mentre il rischio sistematico rappresenta quella parte di variabilità del prezzo di ciascun titolo che dipende dalle fluttuazioni del mercato e non può essere eliminato per il tramite della diversificazione.

Il rischio sistematico per i titoli di capitale trattati su un mercato organizzato si origina dalle variazioni del mercato in generale; variazioni che possono essere identificate nei movimenti dell'indice del mercato.

Il rischio sistematico dei titoli di debito (vedi il successivo punto 1.3) si origina dalle fluttuazioni dei tassi d'interesse di mercato che si ripercuotono sui prezzi (e quindi sui rendimenti) dei titoli in modo tanto più accentuato quanto più lunga è la loro vita residua; la vita residua di un titolo ad una certa data è rappresentata dal periodo di tempo che deve trascorrere da tale data al momento del suo rimborso.

1.2) Il rischio emittente

Per gli investimenti in strumenti finanziari è fondamentale apprezzare la solidità patrimoniale delle società emittenti e le prospettive economiche delle medesime tenuto conto delle caratteristiche dei settori in cui le stesse operano.

Si deve considerare che i prezzi dei titoli di capitale riflettono in ogni momento una media delle aspettative che i partecipanti al mercato hanno circa le prospettive di guadagno delle imprese emittenti.

Con riferimento ai titoli di debito, il rischio che le società o gli enti finanziari emittenti non siano in grado di pagare gli interessi o di rimborsare il capitale prestato si riflette nella misura degli interessi che tali obbligazioni garantiscono al Cliente. Quanto maggiore è la rischiosità percepita dell'emittente tanto maggiore è il tasso d'interesse che l'emittente dovrà corrispondere al Cliente.

Diversificazione del rischio emittente

Il rischio emittente può essere diminuito sostanzialmente attraverso la suddivisione del proprio investimento tra titoli emessi da emittenti diversi (diversificazione del portafoglio): nel caso specifico di strumenti finanziari emessi da piccole e medie imprese, riveste particolare importanza articolare il proprio portafoglio su più investimenti, limitando ad esempio:

  • ogni singolo investimento a un massimo del 2% del totale del proprio portafoglio;
  • l’esposizione totale in strumenti finanziari emessi da piccole e medie imprese italiane a un massimo del 10% del totale del proprio portafoglio.

1.3) Il rischio d'interesse

Con riferimento ai titoli di debito, il Cliente deve tener presente che la misura effettiva degli interessi si adegua continuamente alle condizioni di mercato attraverso variazioni del prezzo dei titoli stessi. Il rendimento di un titolo di debito si avvicinerà a quello incorporato nel titolo stesso al momento dell'acquisto solo nel caso in cui il titolo stesso venisse detenuto dal Cliente fino alla scadenza.

Qualora il Cliente avesse necessità di smobilizzare l'investimento prima della scadenza del titolo, il rendimento effettivo potrebbe rivelarsi diverso da quello garantito dal titolo al momento del suo acquisto.

In particolare, per i titoli che prevedono il pagamento di interessi in modo predefinito e non modificabile nel corso della durata del prestito (titoli a tasso fisso), più lunga è la vita residua maggiore è la variabilità del prezzo del titolo stesso rispetto a variazioni dei tassi d'interesse di mercato. Ad esempio, si consideri un titolo zero coupon - titolo a tasso fisso che prevede il pagamento degli interessi in un'unica soluzione alla fine del periodo - con vita residua 10 anni e rendimento del 10% all'anno; l'aumento di un punto percentuale dei tassi di mercato determina, per il titolo suddetto, una diminuzione del prezzo del 8,6%.

E' dunque importante per il cliente, al fine di valutare l'adeguatezza del proprio investimento in questa categoria di titoli, verificare entro quali tempi potrà avere necessità di smobilizzare l'investimento.

2) La liquidità

La liquidità di uno strumento finanziario consiste nella sua attitudine a trasformarsi prontamente in moneta senza perdita di valore.

Essa dipende in primo luogo dalle caratteristiche del mercato in cui il titolo è trattato. In generale, a parità di altre condizioni, i titoli trattati su mercati organizzati sono più liquidi dei titoli non trattati su detti mercati.

Nel caso specifico di strumenti finanziari emessi da piccole e medie imprese, il cliente deve considerare che:

  • gli strumenti finanziari potrebbero non essere quotati né ammessi alla negoziazione su mercati regolamentati né su MTF;
  • i portatori degli strumenti finanziari potrebbero avere difficoltà nel liquidare il proprio investimento e potrebbero dover accettare un prezzo inferiore rispetto a quello atteso (in relazione alle condizioni di mercato e alle caratteristiche degli strumenti finanziari, in considerazione del fatto che le eventuali proposte di vendita dei portatori potrebbero non trovare adeguata e tempestiva contropartita);
  • non sono assicurate (i) la tempestiva messa a disposizione delle informazioni da parte dell’emittente in favore degli investitori relativamente agli strumenti finanziari e/o all’emittente durante la vita dello strumento finanziario e/o (ii) l’accuratezza del contenuto di tali informazioni durante tutta la vita dello strumento finanziario.

Sezione D - Informazioni sugli oneri e sui costi


I clienti che aderiscono alla piattaforma www.epic.it in qualità di imprese emittenti, stipulando con EPIC SIM SpA apposito contratto di prestazione di servizi di investimento, corrisponderanno a EPIC SIM SpA e/o a soggetti indicati da EPIC SIM SpA:

  • una commissione annuale (Membership Fee) di importo complessivo massimo pari a Euro 25.000 (venticinquemila); e
  • una commissione (Transaction Fee) calcolata in percentuale sull’importo nominale totale di ogni eventuale operazione pari, rispettivamente, ad un massimo di 5,00% per titoli di capitale e un massimo di 3,00% per titoli di debito.

Le suddette commissioni potrebbero subire variazioni a seguito di eventuali diversi accordi che dovessero intercorrere tra Epic e il cliente in sede di conclusione del contratto di prestazione di servizi di investimento.


Sezione E - Informazioni sulla classificazione della clientela


In base alle norme di legge e/o di regolamento pro tempore vigenti si considerano clienti le persone fisiche o giuridiche per conto delle quali EPIC SIM S.p.A. presta servizi di investimento e/o accessori.

In attuazione della normativa di recepimento della Direttiva comunitaria 2004/39/CE relativa ai mercati degli strumenti finanziari (c.d. Direttiva MIFID – Markets in Financial Instruments Directive) i clienti devono necessariamente essere inclusi in una delle tre seguenti categorie:

  1. cliente professionale (privato ovvero pubblico);
  2. controparte qualificata;
  3. cliente al dettaglio.

Analogamente a quanto stabilito dalla previgente disciplina, alla predetta classificazione corrisponde un diverso grado di tutela attribuito dalla nuova normativa in materia di servizi di investimento, principalmente per quanto riguarda obblighi informativi a carico degli intermediari, la valutazione di adeguatezza o appropriatezza dei servizi, strumenti finanziari o prodotti di investimento offerti o richiesti, la best execution, la gestione degli ordini, la rendicontazione periodica, il contenuto dei contratti ed, in generale, le regole di condotta previste dalla MiFID.

La informiamo pertanto che, ai fini della presente informativa pre-contrattuale, La classifichiamo come CLIENTE AL DETTAGLIO.

Le ricordiamo che è Sua facoltà richiedere di essere trattato come cliente professionale, a titolo generale o rispetto ad un particolare servizio.

Tale richiesta (la cui efficacia è subordinata all’accettazione da parte di EPIC SIM SpA) dovrà - all’occorrenza - essere inoltrata via email scrivendo a info@epic.it.

Un cliente professionale è un cliente che possiede l’esperienza, la conoscenza e la competenza necessarie per prendere consapevolmente le proprie decisioni in materia di investimenti e per valutare correttamente i rischi che assume.

In particolare, la classificazione quale cliente professionale comporta un minor grado di protezione riconosciuto dall’ordinamento relativamente, in sintesi, ai seguenti aspetti:

  • contenuto e qualità delle informazioni che EPIC SIM S.p.A. è tenuta a fornire al cliente, comprese le comunicazioni pubblicitarie e promozionali;
  • informazioni sugli strumenti finanziari, comprese le avvertenze sui rischi associati;
  • informazioni sui costi e sugli oneri connessi alla prestazione dei servizi di investimento;
  • valutazione dell’appropriatezza.

Sezione F – Modalità e tempi di trattazione dei reclami


I clienti al dettaglio o i potenziali clienti al dettaglio devono presentare i reclami per iscritto e alla sede della SIM, la quale si adopera affinché siano trattati con sollecitudine. L'esito finale del reclamo, contenente le determinazioni di Epic SIM S.p.A., è comunicato per iscritto al Cliente, di regola entro il termine di 90 giorni dal ricevimento.

Le procedure adottate da Epic SIM S.p.A. prevedono la conservazione delle registrazioni degli elementi essenziali del reclamo pervenuto e delle misure poste in essere per risolvere il problema sollevato.

Privacy

La richiesta di contatto, la compilazione della richiesta di iscrizione e/o la consultazione di informazioni riservate nelle apposite sezioni della Piattaforma comporta l’acquisizione di alcuni dati personali dell’utente.

Epic SIM S.p.A. - titolare del trattamento dei dati personali ai sensi e per gli effetti del D.lgs.196/2003 – avente sede in Piazzale Cadorna 6, 20123 Milano, tratterà qualsiasi informazione fornita dall’utente, comunque trasmessa, nel rispetto della massima riservatezza e confidenzialità, esclusivamente per i fini di erogazione dei propri servizi e delle risposte alle richieste espressamente avanzate dall’utente. I dati non saranno diffusi al pubblico.

Il trattamento sarà effettuato mediante strumenti manuali, informatici e telematici con logiche strettamente riconducibili alle suddette finalità e comunque in modo da garantire la sicurezza e la riservatezza dei dati stessi. ll conferimento dei dati potrebbe risultare indispensabile per consentire l’accesso a determinate informazioni e l'eventuale rifiuto di fornire tali dati potrebbe comportare l'impossibilità da parte di EPIC SIM SpA a fornire i servizi.

Ai sensi dell'art.7 del D.lgs.196/2003 l'interessato ha diritto di ottenere la conferma dell'esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile, l'aggiornamento, la cancellazione ovvero la rettificazione dei propri dati personali.